Wild

4a_photo_wild

Cheryl Strayed ha un progetto. Percorrere il Pacific Crest Trail. Un sentiero escursionistico che ha come capolinea meridionale il confine tra gli Stati Uniti e il Messico e come capolinea settentrionale il confine tra gli Stati Uniti e il Canada.
Una vita che sta andando in frantumi la porta a prendere questa decisione.
Un matrimonio finito in modo burrascoso. La morte della madre a causa di una grave malattia. Un’infanzia rovinata da un padre alcolista e violento. E come ultimo, l’assunzione di droghe e stupefacenti.
Cheryl, (Reese Whiterspoon) ha bisogno di stare da sola, di allontanarsi da tutto questo marcio che le sta infangando la vita e la sta facendo sprofondare in un baratro.
Parte, portandosi dietro solo il suo enorme zaino. E’ un percorso lungo. Si ripete che può mollare quando vuole. Ma va avanti, imperterrita, coraggiosa.
Gli incontri con altre persone sono parecchi. Soprattutto con gli uomini, con i quali Cheryl non riesce ad avere un approccio facile.

Il viaggio è un mix di ricordi, scoperte, ostacoli e di vittorie.
Il fatto che la pellicola sia tratta dal libro, Wild- Una storia selvaggia di avventura e rinascita, rende tutto ancora molto più toccante e suggestivo.
E’ inevitabile cercare di paragonarlo a “Into the Wild”. Lo stesso scenario, un percorso simile, ma due storie diverse e due protagonisti completamente differenti. L’attenzione è incentrata tutta su Cheryl , non sul mondo e sulla natura selvaggia. In questa pellicola, l’unica cosa che si può considerare incontrollata, è la vita della protagonista.

images (2)

Una bella interpretazione di Reese Whiterspoon, capace di calarsi nella parte in maniera ottimale, non a caso candidata all’oscar come miglior attrice, da qualcosa in più a questo film. Un regia che si concentra molto sulla protagonista, sul suo calvario, sui suoi cambiamenti mentali, sulla sua vittoria.
Lo si capisce subito che Cheryl ha vinto.
Dall’inizio, quando ha deciso di mettersi sulle spalle quello zaino e partire.

Voto: 6,5

Gezim Qadraku.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...